Poesia greca di Costantino Kavafis

Monotonia

Il monotono giorno da un monotono

identico giorno é seguito. Cose identiche

si faranno e rifaranno nuovamente –

momenti identici incombono e dileguano.

Il mese che porta un altro mese.

Le cose che succedono le possiamo indovinare

senza sforzo; sono le cose di ieri, fastidiose.

Finisce che il domani non sembra più un domani.

Per quanto sta in te

E se non puoi la vita che desideri

cerca almeno questo

per quanto sta in te: non sciuparla

nel troppo commercio con la gente

con troppe parole e in un viavai frenetico.

Non sciuparla portandola in giro

in balìa del quotidiano

gioco balordo degli incontri

e degli inviti,

fino a farne una stucchevole estranea.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...