Grazia, di Renata Dotta

E’ quasi stupore

sentirsi vivi ogni ora

mentre così breve

nasce o muore il giorno.

E’ quasi una grazia il respiro,

anche se ha nome dolore.

Ogni azione,

anche se piccola e vaga,

è come un passo nel buio

di altri destini.

Una parola, una mano protesa:

nascono cose che diventano

vive e non sappiamo

più dominare.

Ma l’incoscienza é amica

dell’uomo, che getta azioni

negli altri destini

e cammina. Mentre

al suo profondo egoismo

basta sentire ch’egli è vivo. 

 safe_image.php

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...