Pace, di Renata Dotta

La luna è ancorata

nel piccolo fiume

e un filo sottile di vento

si rompe nei bassi

cespugli dei rovi.

La quiete è addormentata

sotto la vecchia quercia,

in grembo alla collina.

E il cuore placato,

non cerca più le ali alla tempesta

per andar lontano.

Gli basta d’esser vivo,

nel respiro dolce del creato.

 campo2

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...