Sea loneliness

Un forte vento quel giorno spazzava la costa, sembrava filtrare il mio corpo, vuoto come lo scheletro di una conchiglia. Penetrava nel corpo arrivando quasi a sfiorarne l’anima.

Forse per la deludente e triste realtà, mi ero rassegnata di trovare qualcuno adatto a me, qualcuno da non spezzarmi il cuore. A volte il cuore di una ragazza o di una donna é incomprensibile, é polisemico, é un abisso. Il nostro é un meccanismo fragile, e nonostante si nasconda in sorrisi, misteri, scherzi e serietà: resta sempre un palpito, che si smarrisce con gli anni. A questo pensiero mi é istintivo toccarmi il cuore, ma a malincuore sorrido come se nulla fosse.

L’alba é già sorta, é tempo di ricostruire la propria immagine e di affogare i pensieri, perché il passato non si rimpiange.

Il mio cuore si smarrisce, inghiottito dalla pesantezza del mondo. I ricordi evaporano dal mare, come vecchi fantasmi del tempo…

Immagine

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...